Racconto Animato - Oltre l'Arcobaleno

di e con Tita Giunta e Alan Mauro Vai 
scarica il progetto ›




Solo le pagine scritte riescono a far apparire maghi, fantasmi, animali parlanti

e a trasformare un pomeriggio piovoso in una mirabolante lettura.

La letteratura per ragazzi ha dato vita a luoghi e personaggi entrati ormai nell’immaginario collettivo, non solo infantile, grazie al cinema e alla televisione.

I racconti animati si propongono di restituire a queste immagini la magia e il fascino della pagina scritta e di far rinascere nei bambini il desiderio di accostarsi a quei magici oggetti che sono i libri e a quel linguaggio speciale che è la musica.



Il racconto teatrale “OLTRE L’ARCOBALENO” è un mini spettacolo (con un minimo apporto scenografico) della durata di 45/50 minuti circa con due attori; la narrazione della storia è accompagnata da musiche, filastrocche, canzoni, giochi ritmici, face painting pensati per coinvolgere il bambino, che in alcuni momenti prenderà parte attiva della storia trasformato in un vero e proprio personaggio.

L'intento è far rinascere nei bambini il desiderio di accostarsi a quei magici oggetti che sono i libri e a quel linguaggio speciale che è la musica, attraverso il gioco del teatro.

Oltre l’arcobaleno” è tratto da Il meraviglioso Mago di Oz” di L. Frank Baum: una storia all’insegna del viaggio e alla scoperta dell’amicizia e dell’avventura.

Zio Enrico e Zia Emma non riescono più a trovare la loro nipotina Dorothy, la cercano tra i bambini, per la scuola; cercando cercando trovano un libro, un diario in cui la bambina racconta la fantastica avventura vissuta nel meraviglioso mondo di Oz. Iniziano a leggere questa storia e scoprono che Dorothy a causa di un uragano atterra con la loro casetta sopra la strega cattiva dell’est, uccidendola, guadagnandosi la fama di eroina da tutti gli strani abitanti del piccolo paese dove era capitata. Incontrerà molti personaggi, streghe buone e cattive che la aiuteranno o cercheranno di ucciderla, uno spaventapasseri, un leone e un boscaiolo con i quali affronterà viaggi più o meno movimentati. Per raggiungere il mago del villaggio attraverserà tutto il paese per poi incontrare il famoso mago di Oz che finalmente la farà ritornare a casa, ma scoprirà che il mago non è colui che dice di essere, quindi farà un ultimo viaggio per poi venire e sapere che sarebbe potuta tornare a casa sin da subito con le scarpette magiche che le aveva offerto la prima strega che aveva incontrato.

E' un racconto facile e ambientato in paesaggi fantastici che vuole trasmettere una morale importante: la capacità di credere in se stessi, di valorizzare le proprie abilità, ma anche l’enorme importanza che ha l’amicizia e l’affrontare le difficoltà insieme.